Costumi da bagno: le tendenze beachwear estate 2015

Il 2015 sarà l’anno degli slip a vita alta, che hanno preso piede già da questa stagione. Un taglio che ricorda gli anni Cinquanta e le sue pin up, perfetto per chi ha un fisico molto femminile con forme generose e vuole enfatizzarlo ma anche per chi ha qualche chilo in più, grazie ai tessuti contenitivi che aiutano a rimodellare la silhouette. Una novità viene invece dalle rifiniture: addio orli e benvenuti ai tagli a vivo che non costringono e definiscono senza “segnare”.

Colori e fantasie. Quattro macro temi per le stampe di bikini e interi: il primo riscopre le geometrie vintage anni Cinquanta con effetti ottici tridimensionali e tagli dal sapore rétro che richiamano un po’ la Capri delle dive hollywoodiane. Il secondo vede ancora una volta protagoniste le stampe tropicali: fiori esotici, fantasie animalier e piumate. Il terzo strizza l’occhio all’hi-tech con effetti laminati, texture metalliche e lavorazioni simil-acciaio ossidato. L’ultimo invece deriva un po’ dalla passerella con le contaminazioni sportive che hanno contagiato la moda: anche nel beachwear si trae quindi ispirazione dai modelli utilizzati da nuotatrici professioniste, rivisitati in chiave moderna e glamour.

Niente di (troppo) nuovo sotto il sole? Non del tutto: la vera e propria novità per il beachwear 2015 infatti è “fuor d’acqua”: parei, caftani e mini abiti, rigorosamente abbinati al costume, per far fronte al diverso approccio con la spiaggia che vede il moltiplicarsi di feste in barca o a bordo piscina e di happy hour in riva al mare.

pareo